Idee Preziose

Posts Tagged ‘lavorare il fimo

Buooooongiorno!! E’ da qualche giorno che non aggiorno il mio blogghino, ma lo tengo sempre sempre sotto controllo e vedo se qualcuna/o mi ha lasciato qualche commento quindi su su, non spiate solo, commentate, esprimete un giudizio, che so..bello o brutto che sia (tanto ho il potere di approvarli e non hihihihihihihi), l’importante è che siano costruttivi per me e per voi che leggete per cavarne qualche buon consiglio! E’ esplicito che io non sia una professionista ma sono solo un’appassionata di handmade e se qualcuno è contrario a qualcosa che ho scritto o vuole aggiungere consigli aiuta me e tante persone a migliorare o ad imparare!

A parte tutto, oggi mostro come fare una tartaruga!!

Ebbene si, può sembrare facile, forse lo è sicuramente..ma a me riuscivano sempre male, almeno fino alla quarta tartaruga! Comunque..vi do l’idea di come poter fare passo dopo passo attraverso le foto.

Passo 1

immag001Scegliete i colori che più vi piacciono..io ho scelto il grigio e il verde. Prendetene un quantitativo pari alla grandezza della vostra tartaruga e formate delle palline.

immag003

Passo 2

Consideriamo adesso, solo la pallina con cui vogliamo creare le zampette, la codina e la testa. Io preferisco il grigio quindi.. tagliamo la pallina in due(immagine prima) , una parte la riappallottoliamo mentre l’altra la lasciamo integra(immagine seconda). Dividiamo in 4 parti uguali la parte che abbiamo riappallottolato (immagine terza) e formiamo palline più piccole (immagine quarta), queste saranno le nostre zampette!immag017

immag0182

immag0191

immag020

Passo 3

Facciamo una certa pressione ad una estremità di ciascuna pallina che rappresentano le zampette della tartaruga (immagine ptima). Abbiamo creato le zampe!! (immagine seconda) Già.. e la testa?? Una tartaruga senza testa è come un babbà senza capocchia! Hahahaha..

Vi ricordate la porzione di pasta che avevamo lasciato integra? Bene, prendiamone una quantità un po’ superiore a quella delle zampe, appallottoliamo e ripetiamo la stessa pressione ad un’estremità proprio come abbiamo fatto 3 righe fa! (immagine terza e quarta)

immag021

immag0221

immag023

immag024

Passo 4

Adesso prendiamo la parte di pasta con la quale vogliamo fare il guscio. Tagliamone un pezzetto (immagine prima) e stendiamola a mo di pizza..sopra ci facciamo aderire le zampe piu la testa (immagine seconda ). Lavoriamo un po’ la grandezza del guscio e posizionamolo sulle zampette (immagine terza). Se vogliamo anche la coda, basta un po di pasta con cui abbiamo fatto le zampe e l’attacchiamo sotto.

immag014

immag015

immag016

La nostra tartarughina è fatta! N.B. al guscio ho aggiunto un po di foglio d’argento cosi da spezzare un po i colori, altrimenti mi sembravano monotoni. immag026

Buongiorno a tutti!! Mi diverte sempre di più farvi partecipi delle mie esperienze nel mondo fai-da-te! Oggi parlo un po del fimo e della domanda più frequente che tormenta il portafogli e le nostre menti!

Posso colorare il fimo con le tempere?

I colori in commercio ne sono tantissimi quindi non ci si pone il dilemma di utilizzare le tempere, i guanti etc..

Può capitare però,  che avete il fimo bianco o di un altro colore e volete aggiungere della tempera complementare per ricavare il colore preferito, senza dover spendere per comperare altro fimo. Una risposta certa non so darla, ma mi appiglio alla mia poca esperienza!

Recentemente ho provato ad aggiungere del colore bianco a un pezzo di fimo blu scuro (volevo l’azzurro chiaro) ma il risultato non fu per niente diverso dal blu originale, rimase scuro! Successivamente invece ho aggiunto della tempera magenta a del fimo bianco e mi si colorò di rosa!  A questo rosa poi ho aggiunto del giallo per ottenere il rosso, ebbene si..rossooo!!!  Ma il dubbio e l’insicurezza che il fimo si potesse colorare con le tempere mi rimase..quindi ho provato a mescolare del fimo blu al giallo ed ottenere il verde…risultato positivoo!! Quindi, nel primo esperimento penso abbia sbagliato proporzioni tempera/fimo (mah!).

Contenta di ciò, ho deciso che comprerò i tre colori base (rosso, blu, giallo più il bianco) e colorerò quello che mi serve e del colore che mi serve con le tempere!! Evviva..si risparmiaaaa!! Hehe..se è un fai-da-te deve esserlo in tutto e per tutto!! Se si cominciano a spendere tanti euro che handmade è??

Tornando a noi, una volta scoperto che il fimo e le tempere sono amiche, dirò che è anche possibile pennellare il lavoro dopo cotto con i colori. Ma permane la questione del pastrocchio se non si è precisi! Ma in ogni caso, anche questa è una soluzione!

Ciao ragazze!!

Ho notato che vi ha incuriosito il mio tutorial sul das, eeh?? Sono molto felice, motivo per cui adesso ho voglia di scarabocchiare qualcosa sul fimooo!!! Ndà daaan! ..aprite i sipari e abbassate le luci, svelo altre mie perle di saggezza!! Hihihi!


Il fimo o la fimo?

Se gironzolate nei tempestosi mari di internet noterete molte e dico molte notizie riguardo questa sconosciuta. Ebbene si, non mi sono sbagliata a dare del femminile alla fimo perché essendo una pasta, è femminuccia. In realtà in Francia è chiamata LA fimo, i tedeschi e gli inglesi sinceramente non so, perché utilizzano gli articoli “the” o “das” quindi a voi l’ardua sentenza. Io trovo meglio chiamarlo IL FIMO.. giusto perché mi sono abituata cosi! Siccome però sono un tantino pigra, perché non cercate una risposta sulla questione LA/IL fimo e me la suggerite? Dai su su…lasciate un commento :D

Cos’è il fimo?

Comunque, risolto (per modo di dire) il problema sulla questione maschio/femmina… vi dico che il fimo è una pasta polimerica modellabile termoindurente. Che significa? Essendo modellabile, si possono creare un’infinità di forme..tante quante sono le forme della nostra fantasia (fino ad esaurimento scorte :D). Io ho creato ciondoli, collane, fermagli per capelli, mollette..insomma potete sbizzarrirvi come volete. Termoindurente sta a dire che si indurisce col calore ( in genere a 110 °C per 30 min) ma una volta cotto, non è più modellabile!! Lo so..vi state preoccupando di quanti e quali colori sono in commercio!  Un’infinità!!!  Oro, argento, granulosi, trasparenti, fluorescenti (si si! Illuminano al buio!) e tante fantasie di colori!

Il costo?

Ecco..qui forse sorgono i primi problemucci! Hehe..

Posso dire che frequentando diversi forum, ho notato che sono abbastanza differenti di luogo in luogo. Io lo pago 1.50 a panetto ( un panetto è pari a 56g ). Ma il prezzo può variare dalle 2 euro alle 2.50! Una cosa devo dirla però.. attente al peso/prezzo!!! Se volete acquistare su internet, state sempre attente alla quantità di prodotto che vogliono vendervi! Magari trovate un panetto di fimo a 1 euro ma quello di 25gr!! A questo punto non conviene più! Quindi, state attente!!

Fimo o cernit?

Il cernit è anch’essa una pasta polimerica termoindurente.

Per esperienza, in quanto ho utilizzato sia l’uno che l’altro, posso dire che il cernit forse è un poco più morbido e facilmente lavorabile. Il cernit non ha bisogno di eccessivo riscaldamento tra le mani, cioè non dovete stare li per 5 minuti ad ammorbidirla..basta poco! In quanto al prezzo, è lo stesso, può anch’esso variare da luogo a luogo!

Posso mischiare fimo e cernit?

Ma certo che potete! Io lo faccio spesso, anche perché non posso comprare 10 colori diversi di fimo uguali a 10 colori diversi di cernit (se..poi davvero dormirò sotto il ponte!) Quindi, se magari avete il bianco di fimo e il rosso di cernit, potete tranquillamente lavorarli insieme e cuocerli..non succede assolutamente nulla! Sono ugualissime come paste.

Ehm..recentemente mi son tirata su una fattoria (hahaha) ma..ma..la pecorella devo proprio farvela vedere!! Essendo io indubbiamente poco fantasiosa e non sapendo come riproporre quella lana che copre la suddetta smarrita, ho trovato un video su youtube che spiega passo passo come fare :D E’ una figata!!

Ogni domanda, critica, commento è accetto!!

Accessori capelli!

Questi accessori sono stati creati con cernit, fimo o das. La pasta modellabile che ho utilizzato l’ho specificato nella foto! Il das è colorato con le tempere che se miscelate, a volte danno dei colori davvero molto belli!

Ciondoli e collane!

 

 

Mi piace un sacco creare ciondoli e collane! Prendo spunto da qualsiasi cosa! L’idea principale era quella di creare solo accessori per capelli perchè adoro addobbare anche la chioma (hihihi!) quando esco! Però…non so come mai, mi sono ispirata molto più ai ciondoli! Sarà che è primavera quindi la voglia di gironzolare e pavoneggiarmi con le mie collane è parecchia! :D I materiali utilizzati li ho scritti sulla foto (das/cernit/fimo)!


Calendario!

ottobre: 2014
L M M G V S D
« gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 43 follower