Idee Preziose

Tutorial come creare la Pasta di Mais: una ricetta e qualche idea!

Posted on: 30 ottobre 2009


Ciao a tutte/i! Come vi avevo anticipato tempi addietro, volevo parlarvi di questa pasta la quale si presta a qualsiasi lavoro creativo come d’altronde quasi tutte le paste modellabili riescono.  Bianca, quasi trasparente o addirittura colorata e morbidissima, essa rimane tale anche dopo diversi giorni di conservazione!

pasta-di-mail

Comincio ad elencarvi gli ingredienti di cui si ha necessariamente bisogno (può sembrarvi una scocciatura e in effetti un po’ lo è ma è veramente una bella pasta.)!

INGREDIENTI

- una tazza di amido di mais (maizena);
– una tazza di colla vinilica;
– un cucchiaio di olio di vaselina (
non abbondate!! ..rischiate un composto untuoso!)
– un cucchiaio di succo di limone (
non necessario!)

Preparazione

Si mescolano tutti gli ingredienti in un pentolino antiaderente a fuoco lento e si lascia cuocere fino a quando risulterà un composto omogeneo, senza grumi e ben compatto. Generalmente per evitare grumi mescolo bene gli ingredienti prima di metterli sul fuoco e giro il composto continuamente…in realtà capita sempre che qualche grumo rimane ma niente paura, quando si è formata una palla ben compatta ma ancora un pò appiccicosa, prendetela e lavoratela con le mani, poco per volta vedrete che uscirà liscia e levigata! Non temete di prendere la pasta quando cuoce, non scotta! Una volta fatto ciò, prendete la pallottola di mais e ponetela nella pellicola trasparente da cucina aspettando che raffreddi. Perché la pellicola? In questo modo la pasta non si attacca alla carta mentre asciuga e non ne perdete neanche un grammo! (..furba no? hahahaha)

Se l’impasto risulta troppo molle, aggiungete un altro pò di maizena, attenzione alle porzioni quindi!  Se invece dovesse risultare troppo duro, provate ad aggiungere altra colla vinilica stando sempre attente alle quantità! Penso che una cosa importante sia la colla utilizzata… una buona colla rende un risultato migliore. Quale sia buona e quale non, non saprei dirlo ma noto la differenza tra l’impasto che ottengo io rispetto a quello di mia zia, meno grumoso e più denso. Eppure utilizzo la Vinavil col tappo arancione..mah comunque se avete la possibilità provatene diverse, io aspetto che mi finisca questa qui!

POSSO COLORARE LA PASTA DI MAIS?

Certo che potete! La soluzione sono sempre le tempere ma fate attenzione perchè quando la pasta si asciuga il colore scurisce quindi scegliete sempre una tonalità più chiara se volete come risultato un tono più scuro!

COME SI ASCIUGA?

Si asciuga all’aria, proprio come il das e la pasta di ceramica! Impiega circa un giorno e l’effetto “trasparenza” scompare una volta asciutta.

COME SI CONSERVA?

In un luogo chiuso dove non passa aria, io consiglio di conservarla nelle bustine di plastica per alimenti facendo aderire ben bene la bustina all’impasto in modo da eliminare ogni bolla d’aria. Riponetela poi in un cassetto chiuso!Vi sconsiglio invece di conservarla in frigo, è inutile!

In genere io riesco a tenerla ben conservata per 3 settimane!!

E questo è tutto gente! Adesso che avete altri ingredienti da impestare datevi da fare e liberate tutta la vostra fantasiaaa!!

modelli-pasta-di-mais

Come sempre, per ogni domanda, dubbio e critica, sono qui!


About these ads

53 Risposte to "Tutorial come creare la Pasta di Mais: una ricetta e qualche idea!"

ciao
sto provando per la prima volta la pasta di maizena per fare delle formine di natale con la mia bambina ( formine tipo quelle per fare i biscotti) ma la pasta mi rimane molto collosa
l’ho fatta ieri e lo messa in frigo con la pellicola e dentro un baratolo
oggi ho aggiunto a freddo ancora un pò di maizena ma se provo fare una formina non si stacca …che devo fare?
grazie

Ciao Giulia, l’unica soluzione è quella di aggiungere altra maizena ed impastarla fin quando non diventa liscia e non collosa. Hai misurato bene le quantità degli ingredienti? Comunque, aggiungine ancora un po e vedi come va! Fammi sapere in ogni caso! :D Buon lavoro con la tua bimba!

mizzeca ma questo sito è bellissimo. ma quante cose interssanti che ci sono, complimenti!

ciao, ho bisogno del tuo prezioso suggerimento, mi sono inventata di fare un pensiero natalizio per la maestra dell’asilo, un albero di natale con al posto delle palline le foto dei ns. bimbi e la stella in alto la foto della maestra….ma nn ho mai lavorato la pasta di maiss…….mi dai qualche suggerimento per favore ? ..forse anziche’ l’albero potrebbe essere una stella di natale dove il centro del fiore c’e’ la foto della maestra ed i petali i bambini mah….dobbiamo ancora decidere esattamente il soggetto, comunque dev’essere natalizio…….è molto difficile ?
ciao grazie

Ciao Sabrina! Allora, l’albero vuoi farlo con la pasta di mais? Dovresti modellare la pasta a forma di albero/stella! Non ci sono grandi suggerimenti che potrei darti, devi solo avere pazienza e modellare al meglio la tua creazione! Non è molto difficile, aiutati con un taglierino e con esso fai le sporgenze di un albero su cui, come ho capito, in seguito applicherai le foto dei bimbi! Quindi devi solo pasticciare e modellare!! :D
Spero che ottieni un bellissimo albero di natale addobbato di tanti bimbi che lo rendono spettacolare!

ciao… vorrei sapere in che genere di negozi si trova la pasta di mais e l’olio di vasellina… GRAZIE! :D

Ciao Francy..la pasta di mais la ottieni miscelando gli ingredienti che leggi nel post sopra. L’olio di vasellina lo trovi in farmacia o parafarmacia e costa 2-3 euro!

ciao, io ci metto stessi ingredienti ma olio jhonson invece di quello di vaselina, non ho provato mai con la vaselina ma come lo faccio io non viene male, anzi mi piace un sacco il risultato, magari questo mio intervento serve a chi ha difficoltà a trovare questo ingrediente :)

Ciao Antonella..grazie per il consiglio, potrebbe essere utile! Anche se devo dire che l’olio di vaselina non è difficile da trovare, non ho mai provato a sostituirlo con l’olio jonson ma se a te convince l’effetto finale, ben venga come consiglio!

o scusa io intendevo dove posso trovare la maizena! XP XP

Ah ecco.. ;)
La maizena o farina di mais la trovi in qualsiasi supermercato! Baci!!

scusa un’altra cosa: se non ci metto l’olio di vasellina, cambia qualcosa? ;P

scusa ancora se ti tempesto di domande, ma la maizena si trova anche nei supermercati meno forniti? grazie per le risposte!

Beh senza la vasellina è meno malleabile e morbido! Ti consiglio di mettercela, altrimenti risulta troppo duro e finirebbe per rompersi quando vuoi modellarlo !
La maizena è la comune farina di mais e la trovi in qualsiasi supermercato poichè serve per fare i dolci! I supermercati penso che sicuramente l’avranno, se invece con “meno forniti” intendi la salumeria sotto casa è più difficile trovarla!

ok 1000 grazie!

ciao, sono di nuovo qui… volevo chiederti: hai mai provato a usare la pasta di sale? :D

Ciao francy! E’ un piacere risentirti! Allora, la pasta al sale non l’ho mai provata perchè mi sono affezionata alla pasta di mais e non voglio più mollarla. Ma avrò occasione, spero a breve, di prepararne un po e scrivere un post sulle differenze dalle altre paste e sulla qualità. :D Volevi sapere qualcosa in particolare?
Bacioni!

Ciao!complimenti x il sito bellissimo e tu sei bravissima!ho una domanda:vorrei fare dei ciondoli x san valentino mi consigli la pasta di ceramica o la pasta di mais?quale è la differenza a livello di effetto finale?altra domanda:ho degli stampi in silicone e mi piacerebbe usarli come formine per ciondoli la pasta di mais può essere usata “colata”magari diluendola?o posso usare la pasta di ceramica?tu lo hai mai fatto?hai mai usato la pasta gabrylea?ero tentata a provarla ma ci sono voci discordanti…ki dice ke è uguale alla pasta mais ki dice ke è una fregatura…ki die ke è meravigliosa…scusa le mille domande!!!grazie x la risposta ke sxo mi vorrai dare!

Ciao Meggie! Mi fa piacere che mi scrivi per sciogliere qualche tuo dubbio, quindi non temere, di risposte ne darò sempre! Grazie innanzitutto per i complimenti! Mi chiedi quale delle due paste (di ceramica e di mais)sia migliore. Sono adatte entrambe per qualsiasi oggetto vuoi creare. Dalla mia esperienza pero posso dirti che quella di ceramica è un tantino più “dura” ed ha un colore meno vivace di quella di mais, un bianco più scuro insomma. La pasta di mais invece ha una consistenza morbidissima, ed ha il colore della porcellana…bianchissima!!Da quando l’ho scoperta la preferisco. Ovviamente, e ciò vale per tutte le paste, se le colori prima di dargli forma i colori scuriscono. In poche parole, scegli quella di mais :D
Riguardo agli stampini, ne la pasta di mais ne quella di ceramica possono essere “colate”. Dovresti formare un impasto tipo “gesso” per l’utilizzo che vuoi farne. Ma ti dico che la pasta di mais si presta molto bene agli stampi. Basta solo mettere un po di farina nello stampino e sulla pasta di mais (non deve essere appiccicosa) e la assembli nello stampo. Et voilà, il gioco è fatto! Puoi dipingerlo come vuoi, quando asciutto!
La pasta Gabrylea la “conosco”, nel senso che ho letto di questa nuova pasta ma sono molto scettica e la trovo una semplice trovata pubblicitaria. Se è vero che si puo fare con i semplici ingredienti di cucina, perchè mai tenerla segreta in un libro? Tra l’altro, come dici anche tu, ho letto diverse recensioni a riguardo ma su 10 persone che l’hanno provata 8 si son trovate male. No no non mi convince per niente. Fosse magari una pasta tipo fimo che non si puo ottenere semplicemente da impasti casarecci allora potrebbe incuriosirmi..
Spero di averti aiutata! Bacioni!!

io l’ho comprata la pasta Gabrylea, ma come dici tu,non mi sono trovata affatto bene, gli ingredienti sono semplici è vero, ma non vale nulla…..

Mi spiace Raffaella, io ho sempre pensato che a volte molti prodotti in commercio non sono che delle copie mal riuscite di qualcosa gia esistente.
Come ho gia detto, la cosa che piu di tutte mi ha fatto dubitare su questa pasta è il fatto che la ricetta non veniva resa pubblica se non acquistando il prodotto stesso. Personalmente infine, reputo che il prezzo sia elevato..io a quel prezzo comprerei dei panetti di fimo e andrei sul sicuro.

Vabè dai, puo capitare di fidarsi e poi restarne delusi! A me è capitato e capita tutt’ora e se ho deciso di aprire questo spazio è proprio per evitare questo tipo di delusioni. Bacioni!

Ciao a tutte, questo blog è fantastico…..nn saprei da dove cominciare….quindi inizio dai complimenti!

Ciao di nuovo, io da poco e solo un paio di volte ho utilizzato il fimo per creare qualke oggettino a parte il costo del materiale ciò ke mi preoccupa è la cottura……..è vero ke il fimo sprigiona delle esalazioni tossiche?…ho notato, durante la cottura nel mio fornelletto elettrico, uno sgradevole odore!grazie per la risp se puoi :-)

Ciao Emanuela! Grazie dei complimenti innanzitutto :D..
Il fimo, da quanto ne so io, non è tossico ma comunque è consigliabile usare un fornello a parte per la cottura, proprio per i cattivi odori e l’incertezza della tossicità di questo materiale! Ogni qual volta cuoci oggettini in fimo, cerca di pulirlo in modo tale che l’odore non persiste!
Per altri dubbi chiedi pure!! Un bacione ;)

Grazie di esistere!!!!! Avendo buoni maestri si impara più in fretta anche se gli sbagli sono utili. Approfitto della tua competenza e disponibilità per dei dubbi dovuti a poca esperienza:la pasta di mais resiste di più e di quanto rispetto alla pasta di mais? Una volta finito il manufatto è megio comunque passare una vernice finale opaca/lucida per preservare il lavoro? Secondo te qual’è la colla migliore per fare aderire bamboline di 4 cm ad una cornice di legno grezzo? Ho provato con l’artiglio del diavolo ma, non sono così sicura che regga. Che ne pensi dell’attack? Grazie mille per le risposte!

Wow Betta, che soddisfazione con quel “grazie di esistere” !! :D Comunque, scendo dall’euforia e torniamo a noi..Siccome hai ripetuto 2 volte “pasta di mais” quindi non ho ben capito a cosa la paragoni, ti dico che questa è resistente quanto le altre paste, tutto dipende da come ci si prende cura delle cose. Se parliamo invece di “bellezza, comodità di lavorazione” è migliore la pasta di mais che il das. Se la paragoniamo al fimo beh quest’ultimo è piu resistente perche una volta indurito diventa proprio plastica dura.

Una volta finito, se vuoi proteggere la creazione puoi passarci la vernice finale. Lucida o opaca dipende se ti piace l’effetto finale e quale ti piace. Ad alcuni (spesse volte anche a me, dipende) non piace l’effetto lucido, poi ci sono cose su cui sta bene altre no.

Ho sempre detto che l’attak è per me la colla migliore. Attacca qualunque cosa e subito, anche se specificamente ogni materiale ha la sua colla..ma io sono sempre per il fai-da-te e quindi io faccio-da-me.

Per la pasta di mais, non ho mai provato a variare la ricetta ma se dici che non ci sono sostanziali differenze va bene anche cosi!

Il succo di limone o altro funge sono come “profumo”, per dargli un odore gradevole ma non ha una funzione necessaria e indispensabile!

Buona lettura e buonissimissime creazioni!!!

Mi sono scordata di dirti che ho fatto un’esperimento utilizzando al posto della tazza di maizena metà maizena e metà fecola di patate. Mi pare che non ci siano sostanziali differenze.(…sempre che non si scoprano con il tempo!) Ho comprato anche del bicarbonato ma non ha la consistenza della fecola e del mais per cui sono dubbiosa se inserirlo nell’impasto. Hai messo il succo del limone come facoltativo. Che funzione ha? E’ un aroma o l’acido serve ad altri scopi? Non preoccuparti…la raffica di domande é finita, resto in attesa delle tue esaurienti risposte.

ciao, anch’io adoro la pasta al mais ma ho un piccolo problema spesso quando vado a creare oggetti ma anche una banale pallina la pasta sembra non assemblarsi e si formano delle crepe.
cosa può essere??? ti ringrazio anticipatamente

Ciao Monica, sicura che la pasta non fosse già un po secca? Perchè altrimenti non mi spiegherei il tuo problema!
La pasta appena fatta si lascia modellare senza problemi! Riprova e fammi sapere!

mi sono appassionata da poco a questo tipo di lavori… ho da poco iniziato a lavorare quacosina con il fimo ma sicuramente a conti fatti i costi rispetto alla pasta di mais sono sicuramente maggiori…
a me piace creare prevalentemente bijoux ma mi chiedevo se questa pasta non sia “troppo delicata” per questo tipo di lavori…
e vero poi che se si dovesse bagnare (ad es. in un anello) si sforma completamente? che lucido consigli per finire il lavoro?
attendo notizie… e grazie per i consigli…

Ciao Oriana, la pasta di mais è si delicata ma non come la ceramica! Puoi creare tranquillamente tutti i bijoux che vuoi per il resto devi prestare un po più di attenzione e di accortenze rispetto al fimo, in quanto quest’ultimo è plastica dura e piu resistente. Ma non la definirei “troppo delicata”!
Per quanto riguarda il problema dell’acqua..beh c’è. La prima cosa che va via è il colore, la pasta non si sforma se non la lasci per tanto tempo nell’acqua. Ma in genere gli anelli si tolgono prima di lavare le mani!! :D

ciao mi chiamo simona ,vorrei sapere se la pasta di mais e uguale al fimo
quando puoi rispondi bay baci
ah mi dimenticavo ti volevo fare tantissimi complimenti x questo sito

Ciao Simona, la pasta di mais non è uguale al fimo, esse differiscono nella composizione. Il fimo è pasta che si indurisce al calore e diventa plastica dura a tutti gli effetti. La pasta di mais è molto piu malleabile e si asciuga all’aria senza bisogno di fornetti o alte temperature. Entrambe le paste sono uguali quando si tratta di creare, puoi fare ciò che vuoi sia con l’una che con l’altra. Ovvio che alcune tecniche possibili con il fimo non sono possibili con la pasta di mais!
Grazie per i complimenti e buone creazioni!! ..auguroni di buon anno nuovo!

ciao hamamelide sono sempre io simona ,ho iniziato a fare la pasta di mais con tutti gli ingredienti ma non trovando la maizena ho preso la farina d mais che è venuto un risultato schifoso e vorrei sapere da dove si prende la maizena già che io nn la trovi ciao baci rispondiii bay

Ciao Simo, la maizena è la stessissima cosa della farina di mais! Si compra in qualsiasi supermercato!
Se l’impasto ti è venuto troppo farinoso aggiungi qualche cucchiaio di colla vinilica in piu, al contario, se ti è venuto troppo colloso aggiungi un po di farina di mais nell’impasto! ;)

la farina di mais è quella della polenta e non va bene assolutamente,devi prendere la maizena,la trovi anche nei reparti alter discount .Infatti poi aggiunge che l’impasto è giallo e non bainco

a ok grazie,però devo dirti che la pasta invece di essere biancaè venuta gialla è normale vero ciao baciiiii

ciao :) complimentissimi per le tue “idee preziose” , fino a 10 minuti fa non provavo alcun interesse per paste modellabili casalinghe o comprate,(anche se gioco tutti i giorni col playdoh insieme a mio figlio, ma quella è tutt’altra cosa) .
Sono arrivata al tuo sito cercando spiegazioni per la pasta gabrylea, sapendo che se anche avessi scoperto gli ingredienti non mene sarebbe fregato niente di mettermi a pasticciare per provarla :) …devo dire invece che sta pasta di mais mi sta colpendo….peccato a non avere gli ingredienti in casa , l’avrei provata subito. E non è da me, io sono una gran pigrona :) sono mesi che mia sorella fa meraviglie in pasta di zucchero eppure non riesco a trovare lo stimolo per provarla.

Ciao Ally.. io ti consiglio di provare a creare qualche bijoux molto semplice, poi ti garantisco che ci prendi gusto e ti piacerà! Se ti da noia pasticciare con gli ingredienti, comincia con il das..costa poco e lo trovi anche a colori!! Non ho mai avuto la curiosità di acquistare la pasta gabrylea perchè diverse recensioni sull’acquisto di questa pasta non ne hanno parlato molto bene e poi comprare gli ingredienti e farla in casa mi costa molto meno! Quindi, a parer mio, l’ho bocciata da subito.
Comunque appena la pigrizia si farà da parte (diamole il suo tempo :D ), prova a fare la pasta di mais..è ottima e rende molto!!!

Ciao, volevo chiederti un consiglio. Come posso colorare la pasta di mais prima della cottura?

Giulietta, i colori acrilici vanno benissimo! Basta mischiare il colore che vuoi con il quantitativo di pasta che desideri colorare e mescola, lavora la pasta!

ciao innanzitutto complimenti per il blog!! mi sto documentando perche vorrei realizzare da sola degli orecchini…
(http://4.bp.blogspot.com/-AB6J6xFTMmA/Tt0YXNUfJAI/AAAAAAAAAMg/Df_D8d2rB0Y/s1600/Tonia+bianchi.jpg)
questi qui penso siano in resina o fimo, ma il fatto che possano produrre dei vapori tossici e il fatto che sia consigliato l’utilizzo di un altro forno, mi hanno portata ad orientarmi verso il das o la pasta di mais… da esperta quale materiale pensi possa utilizzare? grazie

Ciao Adriana, la pasta di mais è molto piu lucida, “elegante” e bella al tatto. Quindi, per questi orecchini ti consiglio proprio la pasta di mais!

grazie mille !!!potrei sostituire l’olio di vaselina con dell’altro tipo di olio??

vorrei creare qualche oggetto per la comunione di mia figlia datemi qualche consiglio e anche immagini.

puoi andare nei colorifici o nelle mercerie ben fornite e prendere degli stampi di angioletti.
fare gli angioletti e dopo ritoccarli con la vernice trasparente, che le da un effetto lucido.

se hai tempo puoi avventurarti per internet e comprare gli stampi in silicone.
ma prima farei una prova con uno stampo piccolino,che costi magari 2 3 euro,
lo stampo per l’angoletto di circa 7 cm di lunghezza costa circa 8 euro.

ciao , volevo chiederti come mai la pasta dopo che la coloro mi diventa molla come tanto da non poterla lavorare…grazie baci

Prima di colorarla ha una buona consistenza? Altrimenti prova ad aumentare la quantità di maizena!

ke tipo di vernice devo usare ?e per assemblare i pezzi posso usare l’acqua?

Certo che puoi utilizzare l’acqua per assemblare i pezzi!

Ciao,vorrei cominciare ad usare la pasta di mais..ho fatto bambole in pasta di sal ma spesso si creani crepe…per colorare la pasta di mais si potrebbero usare le tempere? E dato che il colore diventa abbastanza scuro una volta asciutto come posso ottenere colori tenui tipo il color rosa pelle per le bambole? Grazie in anticipo e complimentissimi

ciao!! complimenti!!!
anch’io ho scoperto la pasta di mais da pochi giorni e mi piace tantissimo! io ho messo l’olio jhonson…
volevo chiederti ma xchè dopo che ho lavorato l’impasto e formato ad esempio una bella pecorella rotonda dopo un pò cambia e mi diventa tartaruga?…nel senso che si appiattisce molto, così anche gli altri animaletti, si “spaparanzano” un pò….sono alle prime armi e un consiglio mi fà proprio comodo!
grazie mille x la risposta!!!

Ciao Giovanna, non so precisamente quale potrebbe essere il problema ma secondo me è l’olio jonson a non essere adatto e a rendere troppo “morbido”il composto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Calendario!

ottobre: 2009
L M M G V S D
« ago   dic »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 40 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: